Varie

Auguri Di Buona Pasqua 2008

Posted on marzo 22, 2008. Filed under: Varie |

Per i bambini la Pasqua significa “sorpresa nell’uovo” per noi grandi significa la speranza di una famiglia sempre unita ed in perfetta armonia.
Che la colomba Pasquale, simbolo di pace nel mondo, possa volare anche a casa vostra.
Il giorno di Pasqua è un giorno speciale, tanto speciale ed importante, che possa donarvi forza, amore e una festa piena di felicità.
Auguri di buona Pasqua!!!

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( 4 so far )

Il 2008 un Anno Buono

Posted on dicembre 31, 2007. Filed under: Varie |

Un Anno Nuovo non serve a niente
se il cambiamento non è avvenuto nella mente;

Un Anno Nuovo si affaccia al mondo,
facciamolo brillare che non diventi tramonto;

Un Anno Magico abbiamo al cuore,
dipingiamo con le mani,
quel che la mente vuole;

Un Anno Buono ci chiede il mondo
che sia l’inizio di un grande girotondo;

Un Anno Nuovo è nella mescolanza
balliamo insieme la stessa danza
riaccendiamo la speranza.

Un Anno Buono la vita chiede
solo di questa luce il mondo ha sete;

Sarann le mani fertili dell’uomo
a rendere quest’Anno Nuovo un Anno Buono.

Un Anno Buono a te!!!

Cleonice Parisi
Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

Che sia un Buon Natale di Speranza…

Posted on dicembre 23, 2007. Filed under: Varie |

Chi mi conosce sa, che il mio Avatar simboleggia la Fratellanza, la Tolleranza, la Pace; per queste Feste, il mio augurio è di vivere appieno lo spirito del Natale, rendere più solidi gli affetti e le amicizie e prepararsi al nuovo anno con Meravigliose Speranze.

Il Natale dev’essere «per tutti la festa della Pace», quella in cui tendere verso un mondo in cui «la violenza sia vinta dalla forza dell’Amore».

Un Augurio di Speranza in modo particolare a chi è meno fortunato di noi, ai bambini vittime della guerra, che la Pace non sia solo una stagione ma il Dono di un’intera esistenza. Tanti Auguri!!

 

 

 

Heal The World
Spoken Intro:
Think about the generations and to say we want to make it a better world for our children and our children’s children. So that they know it’s a better world for them; and think if they can make it a better place.

There’s A Place In Your Heart And I Know That It Is Love And This Place Could Be MuchBrighter Than Tomorrow
And If You Really Try You’ll Find There’s No Need To Cry In This Place You’ll Feel There’s No Hurt Or Sorrow

There Are Ways To Get There If You Care Enough For The Living Make A Little Space Make A Better Place…

Heal The World Make It A Better Place For You And For Me And The Entire Human Race There Are People Dying
If You Care Enough For The Living Make A Better Place For You And For Me

If You Want To Know Why There’s A Love That Cannot Lie Love Is Strong It Only Cares For Joyful Giving
If We Try We Shall See In This Bliss We Cannot Feel Fear Or Dread We Stop Existing And Start Living

Then It Feels That Always Love’s Enough For Us Growing So Make A Better World Make A Better World…

Heal The World Make It A Better Place For You And For Me And The Entire Human Race There Are People Dying If You Care Enough For The Living
Make A Better Place For You And For Me And The Dream We Were Conceived In Will Reveal A Joyful Face And The World We
Once Believed In Will Shine Again In Grace Then Why Do We Keep Strangling Life Wound This Earth Crucify Its Soul Though It’s Plain To See
This World Is Heavenly Be God’s Glow

We Could Fly So High Let Our Spirits Never Die In My Heart I Feel You Are All My Brothers Create A World With No Fear
Together We’ll Cry Happy Tears See The Nations Turn Their Swords Into Plowshares

We Could Really Get There If You Cared Enough For The Living Make A Little Space To Make A Better Place…
(altro…)

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

Il vero papà del DOS

Posted on agosto 1, 2007. Filed under: Varie |

Roma – Sembra una di quelle storie da geek arroganti e competitivi, abilissimi nelle arti informatiche così come nella capacità di primeggiare su amici e rivali a costo di giocare sporco e senza scrupoli. Una storia che riporta indietro nel tempo, all’epoca d’oro dei primi, rampanti pionieri della Silicon Valley, che ben prima del P2P hanno usato le idee altrui per costruirci sopra una fortuna, e il più grande impero tecnologico di tutti i tempi.

Il caso era scaturito dalla denuncia di Tim Paterson – che aveva venduto a Microsoft il sistema operativo che sarebbe stato poi fornito ad IBM sotto le spoglie di “MS-DOS” nel 1980 – nei confronti del giornalista sir Harold Evans e del suo editore Little Brown. In un capitolo del suo libro They Made America – From the Steam Engine to the Search Engine: Two Centuries of Innovators, Evans ristabilisce la verità dei fatti sul ruolo effettivo di Paterson, e di come l’idea originale del DOS sia in effetti da attribuire a Gary Kildall, pioniere dei microcomputer e fondatore della società Digital Research.

Kildall è la mente geniale dietro CP/M, il primo vero sistema operativo per processori Intel 8080/85 che ha fatto da battistrada a perni fondamentali per tutta l’industria tecnologica come il BIOS (il micro-cuore operativo che si incarica di gestire le comunicazioni base tra i componenti di un PC appena premuto il tasto di accensione) o lo stesso DOS di Microsoft. Tim Paterson, sostiene Evans, non ha fatto altro che copiare il CP/M, creando un clone chiamato 86-DOS, rinominandolo QDOS e infine vendendolo a Bill Gates e compagni per l’accordo-capestro con IBM.

La copia effettuata da Paterson, che ha perorato la sua causa sostenendo che le “diffamazioni” di Evans gli hanno provocato dolori e disturbi mentali, secondo quanto stabilito dal giudice è stata spudorata: le prime 36 funzioni base del sistema sono sostanzialmente identiche tra i due OS, nonostante Paterson abbia rinominato alcune di esse come nel caso di “Read Sequential” che diventa “Sequential Read”, o “Read Random” specchiato in “Random Read”.

Evans, ha infine dichiarato il giudice Thomas Zilly, ha agito senza malizia, restituendo nel contempo ad un coraggioso inventore la paternità di un pezzo fondamentale della storia dell’informatica. Paterson, al contrario, è stato punito per aver fornito informazioni irrilevanti alla corte, incluso il presunto alcolismo di Kildall.

Il mondo dei PC sarebbe potuto essere molto diverso da quello che è adesso, scrive The Register, se al posto di Bill Gates vi fosse stato Gary Kildall a fare l’accordo di fornitura del sistema operativo per il microcomputer di IBM. La tecnologia sviluppata dalla sua società Digital Research (che negli anni sarà poi costretta a correre dietro a Gates con il sempreverde DR-DOS) era nettamente superiore, con una roadmap potenzialmente in grado di offrire ai computer desktop sistemi operativi multitasking e, grazie all’interfaccia di GEM, un ambiente operativo completamente grafico ere prima che Windows venisse alla luce e si affermasse come standard.

Fonte.

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

Pinch – Un kit per costruirsi i trojan in vendita su Internet

Posted on luglio 29, 2007. Filed under: Varie |

Tra i molti tool dedicati alla creazione di malware vi è Pinch 2 Pro, un programma appena giunto alla release 2.6.

Il software può essere utilizzato per costruire, in modo quasi del tutto automatizzato, un cavallo di Troia.

I trojan creati con Pinch 2 Pro 2.6 possono registrare i caratteri battuti sulla tastiera, catturare screenshot, collezionare dati da Internet Explorer, cercare file sull’hard disk, trasformare un PC in uno zombie, scaricare ed eseguire altri malware o disattivare certi processi e servizi. Altri dettagli vengono forniti in questo articolo di ArsTechnica.

Tra i tool di questo genere in passato si è parlato di Web-Attacker, che consente di realizzare siti di phishing e altri tipi di malware.

Diffondere software creato con questi toolkit è, naturalmente, del tutto illegale e può provocare conseguenze giudiziarie di prima grandezza.

I trojan creati con questo tool non avranno certamente la potenza che potrebbe avere un trojan sviluppato da mani capaci, in quanto partono tutti da una base comune, e se i produttori di antivirus riusciranno a conoscerla, potranno individuare tutte le possibili varianti create con il tool.

Ciò che però è preoccupante è che il software è veramente semplice da usare!

Come potrete notare dallo screen, usarlo è veramente intuitivo! E le funzionalità inseribili nel trojan sono davvero tante, dalle più comuni a quelle più ricercate. Troviamo ad esempio la possibilità di fargli fare da keylogger, da password stealer, da shell remota, da proxy, da zombie, ecc….E per ognuna di queste tipologie, ci sono diverse opzioni da configurare, per personalizzarlo. C’è anche la possibilità di fargli terminare i processi degli antivirus, in modo tale da disabilitarli, ed anche quella di farlo riprodurre il più possibile, a mò di worm. Si può inoltre scegliere se ricevere i dati rubati dal trojan alla sua vittima direttamente via email, oppure tramite protocollo HTTP.

Insomma, sebbene non verranno fuori trojan “di classe”, questo tool può essere un pericolosissimo strumento nelle mani dei lamers, che potrebbero in 5-6 clicks dar vita al loro trojan per infettare amici ed amiche e sentirsi grandi hackers, con danno per la comunità e per loro stessi.

PandaLabs


Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

I 5 motivi per utilizzare l’open source

Posted on luglio 24, 2007. Filed under: Varie |

Ce ne sono di tutti i tipi e per tutti i gusti, alcuni famosi e altri totalmente sconosciuti…

vediamo perchè scegliere un software open source:

Update

Sicurezza

Comunità

Personalizzazione

Prezzo

>>>>>Guarda il Video.

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

Cryptimg: nascondi messaggi nelle immagini

Posted on luglio 23, 2007. Filed under: Varie |

Avete mai provato a nascondere file nelle immagini?

Per tutti i curiosi ecco come fare.

Bisogna avere come software “winRar” e naturalmente una immagine jpg che potete creare in un attimo con Paint.
Iniziamo con inserire il documento da nascondere in un archivio rar.
Apriamo il prorompt dei comadi con Start–> esegui e digitando cmd.
Nella schermata dei prorompt diamo questo semplice comando:

copy /b “Origine:\nome_file.jpg” + “Origine:\nome_file.rar” “Destinazione:\nuovo_file.jpg”

Quindi se ad esempio l’archivo da nascondere e la img che dovra portare il file, si trovano in c:\ digiteremo:

copy /b “c:\nome_file.jpg” + “c:\nome_file.rar” “c:\nuovo_file.jpg” // e vedremo cosi che in c:\ verra creato il file
nuovo_file.jpg che potrà essere visualizzato normalmente come qualsiasi altra immagine.
Per visualizzare nuovamente il file nascosto vi basterà rinominarlo da jpg in rar, o con un software gratuito di nome “rinominer.exe” oppure dai promp di dos col comando:

cd percorso file—> ren nomefile.jpg nomefile.rar
Quindi se il file da rinominare si trova sul desktop inizialmente vedremo:

Microsoft Windows XP [Versione 5.1.2600]
(C) Copyright 1985-2001 Microsoft Corp.

C:\Documents and Settings\KinG-LioN>cd desktop //invio

C:\Documents and Settings\KinG-LioN\Desktop>ren nome_file.jpg nome_file.rar

e vedremo comparire sul desktop il vostro file in formato rar, dezippiamo ed estraiamo cosi il contenuto nascosto.

[By King-Lion]

——————————————————————————————————————————–
Ora grazie al nuovo servizio web, offerto da www.viciao2k3.net, possiamo criptare e decriptare dei messaggi all’interno di un immagine.

Si tratta di un piccolo tool scritto in php che consente di nascondere dei messaggi nelle immagini (BMP, GIF, JPG e png).

Se volete vedere come funziona andate su Cryptimg, scegliete un’immagine ed inseritela nel percorso, al punto 2 inserite la password, al punto 3 inserite il messaggio che volete nascondere.

Ora premete sul pulsante codificar.

Il tool vi restituirà la vostra immagine codificata; per decodificarla vi basterà selezionarla (sfoglia) inserire la password da voi scelta e premere il pulsante descodificar.

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

Wallpaper for Windows and Mac

Posted on giugno 24, 2007. Filed under: Varie |

Se volete personalizzare il vostro pc con dei Wallpaper Socksoff.co.uk mette a disposizione delle immagini di alta qualità scaricabili gratuitamente.

Questo è uno dei miei preferiti…

Non tutti lo sanno ma il fiore che rappresenta il vero amore è il tulipano, il fiore perfetto per una dichiarazione d’amore in piena regola. Una leggenda turca fa risalire l’origine del fiore alle gocce di sangue versate per amore da un giovane innamorato deluso. Il tulipano nel mondo orientale significa amore perfetto.

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

Sei Pronto per Windows Vista?

Posted on giugno 23, 2007. Filed under: Varie |

Dopo cinque anni di sviluppo, rinunce, rinvii e polemiche, finalmente nel Gennaio 2007 è arrivato Vista, l’ultimo nato della famiglia Microsoft Windows. Utenti ed aziende accolgono il nuovo nato di casa Microsoft con più scetticismo e diffidenza di quanto accadde con Windows XP nel 2001. Sarà un sistema sicuro e funzionale? Bisognerà cambiare processore, scheda grafica, monitor per poterlo utilizzare? Varrà la pena spendere fino a 600 euro per sostituire il vecchio Windows? Non è arrivato il momento di passare a Linux o a Mac?

Una cosa va detta subito: Vista è un grande passo in avanti rispetto a XP. Nel nuovo sistema non troverete solo una nuova, gradevole e attraente interfaccia, ma strumenti di sicurezza più evoluti, nuovi programmi a misura d’utente, un sistema di ricerca finalmente degno di questo nome e, per l’utenza aziendale, un sistema di gestione delle rete più completo e semplice da usare.

L’interfaccia. Gli utenti di Mac OS X e delle versioni più recenti di Linux forse non riceveranno la stessa impressione di chi viene dal mondo Windows: effetti tridimensionali e fluidità degli elementi visivi sono offerti già da tempo da questi sistemi. Per l’utente Windows è invece quasi una rivoluzione: le finestre sono trasparenti e vengono ridimensionate con effetti animati di transizione, le icone e le voci di menu si illuminano al passaggio del mouse mentre angoli arrotondati e ombreggiature sono sparse un po’ per tutto il sistema. Sul desktop trova posto anche la Sidebar, una barra laterale anch’essa trasparente destinata a ospitare i gadget, mini applicazioni personalizzabili che danno accesso immediato a diverse informazioni aggiornate: foto, contenuti sotto forma di feed Rss, previsioni meteo, quotazioni di borsa e così via. Molto più semplice la navigazione tra le finestre: se esse sono ridotte ad icona nella barra inferiore del sistema mostreranno un’anteprima del contenuto al passaggio del mouse, la stessa anteprima viene visualizzata utilizzando la funzione Flip (con la combinazione ALT+TAB) per spostarsi velocemente da una finestra all’altra mentre con Flip 3D (Tasto Windows + TAB) la transizione sarà tridimensionale. Dimenticate i menu che si espandono all’infinito cliccando il pulsante Start: con Vista tutto rimane in un’unica finestra.

La sicurezza. Bill Gates ne aveva fatto quasi una questione d’onore: “Tra aggiungere una nuova funzionalità – ordinò quasi cinque anni fa ai suoi sviluppatori – e risolvere un problema di sicurezza, dobbiamo scegliere sempre la sicurezza”. E così è stato. Windows Vista può addirittura sembrare un sistema “paranoico”. La funzione UAC (User Access Control, ‘controllo dell’account utente’) crea una barriera fra le azioni dell’utente e le parti più delicate del sistema: ogni volta che si dovrà modificare le impostazioni del sistema, installare alcuni programmi oppure, ad esempio, aggiungere un nuovo utente si dovrà confermazione l’azione con un clic o inserendo una password. Questa azione, che alla lunga può sembrare anche noiosa, funziona per gli utenti e per i programmi esterni e così anche virus o altri malware non potranno eseguire azioni dannose al sistema. Vista, inoltre, include un sistema ad uso dei genitori per inibire alcune funzionalità ai figli, compresi i giochi da eseguire, un software antispyware aggiornabile gratuitamente, un basilare sistema di backup e un firewall più evoluto di quello incluso in Windows XP, oltre al sistema BitLocker, disponibile solo su alcune versioni, che consente di crittografare un’unità e rendere i dati illeggibili e protetti in caso di furto. Internet Explorer 7, infine, gode solo su Vista della cosiddetta “modalità protetta” che limita l’interazione del browser con il sistema e impedisce a virus scaricati dal Web di manomettere il sistema operativo.

La gestione dei dati. Finalmente anche Windows, come il suo concorrente Mac OS X, include una funzione di ricerca tra i file che funziona davvero. Cliccando sul pulsante Avvio, o utilizzando il modulo presente in alto a destra della finestra di esplorazione delle cartelle, si possono cercare documenti, foto, programmi, funzionalità del sistema operativo in base non solo al loro nome ma anche al loro contenuto o alle informazioni addizionali che l’utente ha deciso di associarvi.

Nuovi programmi. In Windows Vista sono presenti, nell’installazione predefinita, anche nuovi programmi, dedicati in particolare alla gestione dei contenuti digitali. Oltre alla nuova versione di Internet Explorer e alla nuova versione di Windows Media Player, Vista include un programma di posta elettronica basato su Outlook Express e un gestore di appuntamenti in formato calendario compatibile con altre applicazioni che fanno uso del formato iCalendar e che offre la possibilità di pubblicare sul Web le proprie scadenze. Molto nutrita la sezione multimediale: un nuovo programma per la creazione di DVD e un sistema per la catalogazione e la modifica delle fotografie digitali permettono di organizzare i propri film o le proprio foto.

Reti e prestazioni. Per l’uso in ambito aziendale, Vista si presenta con un migliorato gestore di reti. Molte delle componenti del sistema, come ad esempio la ricerca, possono essere condotte con facilità anche su computer appartenenti alla stessa area locale. Semplificato anche il sistema di condivisione di file, cartelle e stampanti, come anche la procedura per la connessione ad una rete senza fili. Comoda la Network Map, una mappa che mostra in un’unica finestra i diversi dispositivi presenti nella rete e i rapporti che intercorrono fra questi e il proprio computer. Cliccando inoltre su uno dei computer connessi si otterrà anche l’accesso alle sue risorse condivise. Due le innovazioni principali in tema di performance: da un lato un sistema, chiamato SuperFetch, che ottimizza i dati delle applicazioni più usate per renderne più veloce l’avvio, dall’altro un nuovo sistema per gestire la sospensione del sistema che utilizza contemporaneamente memoria e disco rigido e viene automaticamente attivato con un clic sul pulsante di spegnimento raggiungibile dal menu start.

Contenuti digitali blindati. Windows Vista conterrà lo stato dell’arte dei sistemi di protezione dei contenuti digitali richiesto dalla major della musica e del cinema. Ciò significa che sarà molto difficile riprodurre sul computer o copiare contenuti, come CD musicali, DVD o i nuovi dischi ad alta definzione HD-DVD e Blu Ray, non originali.

Le versioni. Windows Vista viene rilasciato in cinque diverse versioni: Basic, Home, Business, Enterprise e Ultimate.

La versione Basic è la più economica (prezzo stimato: 300 euro, 150 per la versione aggiornamento) mentre la versione Ultimate è la più costosa (600 euro, 400 per l’aggiornamento)

Due per le aziende (Vista Business ed Enterprise), tre per l’utente finale (Vista Home Basic, Home Premium e Ultimate) e una per i mercati emergenti (Vista Starter).

Windows Vista Home Basic
Offerta entry level per il consumer. Fra le principali caratteristiche:
• Parental control
• Interfaccia utente base

Windows Vista Home Premium
Offerta mainstream per notebook e PC. Fra le principali caratteristiche:
• Interfaccia utente Aero
• Funzionalità Windows Media Center
• Funzionalità Tablet PC
• Sincronizzazione da PC a PC
• Funzionalità multimediali (authoring e masterizzazione di DVD)

Windows Vista Business
Versione base per i clienti aziendali (di ogni dimensione). Fra le principali caratteristiche:
• Interfaccia utente Aero
• Funzionalità Tablet PC
• Sincronizzazione da PC a PC
• File system encrypting
• Gestioni dei domini e delle policy d’accesso

Windows Vista Enterprise
Versione Premium per gli utenti aziendali, in particolare quelli che lavorano nelle medie e grandi organizzazioni. Fra le principali caratteristiche:
• Funzionalità BitLocker per cifrare a livello hardware il disco fisso
• Interfaccia utente in tutte le lingue
• Virtual PC Express, per migliorare la compatibilità delle applicazioni obsolete (in pratica vengono fate girare in una ambiente che emula le versioni precedenti di Windows)
• Sottosistema per far girare applicazioni Unix su Vista

Windows Vista Ultimate Edition
La corazzata Microsoft. Per chi (utente business o consumer) vuole tutte le funzionalità del nuovo sistema operativo, accorpa in unico prodotto tutte le caratteristiche di Vista Business e Vista Home Premium.

Windows Vista è un prodotto davvero eccellente. Senza dubbio offre qualcosa in più rispetto alla versione precedente. Resta però da vedere se quello che offre sia adeguatamente proporzionato alla spesa necessaria. Oltre alla licenza in sé, infatti, in molti casi sarà necessario aggiornare anche molti programmi, quali firewall, antivirus ed altre utilità che si interfacciano direttamente con il sistema operativo.

Quindi se Vista vi affascina…cogliete l’occasione per acquistare un computer nuovo di zecca, che monti già Windows Vista di serie, in questo modo affogherete i costi della licenza. Ma non dimenticate che il vecchio XP rimane pienamente supportato da Microsoft e può essere quindi considerato “moderno” almeno fino al 14 aprile 2009. Si avranno poi a disposizione ulteriori cinque anni, in cui verranno resi disponibili solamente gli aggiornamenti di sicurezza più importanti fino al 8 aprile 2014, che è quindi da considerare il termine ultimo per abbandonare Windows XP.

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...