Programmi Utili

CCleaner: pulizia e ottimizzazione dell’hardisk.

Posted on settembre 29, 2007. Filed under: Programmi Utili |

CCleaner 2.00.500

Piattaforma:Windows 95, Windows 98, Windows ME, Windows 2000, Windows NT, Windows XP, Vista
Freeware
Dimensione: 2,5 MB

CCleaner è un software gratuito, in italiano, che consente di ripulire il sistema di tutti quei file che lo appesantiscono inutilmente. CCleaner è in grado di provvedere all’eliminazione delle liste MRU (Most Recently Used) contenenti informazioni sugli ultimi file aperti, eseguiti, modificati, sugli URL digitati nel browser, libera spazio prezioso su disco fisso cancellando file temporanei, cronologia del browser, file superflui, lista dei file aperti di recente. La scheda Problemi offre la possibilità di eliminare dal registro di sistema di Windows riferimenti errati ad applicazioni, ad esempio, non più presenti perché ormai disinstallate. Le schede Windows e Applicazioni, invece, consentono di sbarazzarsi di file temporanei e liste MRU creati non solo dal sistema operativo e dal browser ma anche da altri software di terze parti: per recuperare spazio prezioso, per difendere la propria privacy, per liberarsi di dati inutili.

Guarda il Video.

Annunci
Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( 1 so far )

Nuovo Prevx CSI

Posted on settembre 28, 2007. Filed under: News, Programmi Utili |

Prevx rilascia Prevx CSI, uno scanner totalmente free e standalone per poter verificare in maniera rapida – due minuti circa – se sul proprio sistema operativo siano attive infezioni. Solo nel caso ve ne siano, allora si può ricorrere al download di Prevx 2.0 per la rimozione e la bonifica del sistema.Prevx Computer Security Investigator (CSI) si appoggia al già vastissimo database comunitario di Prevx e non necessita – come d’altronde Prevx 2.0 – di aggiornamenti di firme virali poiché è il database centrale ad essere costantemente aggiornato.

Basta scaricare il tool per poter verificare con pochi rapidi click se il proprio PC è veramente pulito, come il prodotto di sicurezza dall’utente scelto sembrerebbe affermare.

Prevx CSI unisce la potenza del database comunitario di Prevx alla semplicità di un tool free standalone, utilizzabile ovunque senza dover ricorrere a procedure di installazioni e senza rischiare eventuali conflitti software.

Prevx CSI è scaricabile da qui.

Home: http://www.prevx.com/freescan.asp

Link diretto: http://info.prevx.com/download.asp?grab=prevxcsi

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

I migliori 15 software free per recuperare i dati in caso di emergenza (e non solo)

Posted on settembre 24, 2007. Filed under: Programmi Utili |

 

The Ultimate Boot CD: l’ideale per far partire da CD/DVD/chiavetta USB strumenti diagnostici basati su floppy.

KNOPPIX: una versione live (ovvero che non richiede installazione per funzionare) di Linux, contenente decine di programmi utili a qualsiasi esigenza.

Ghost for Linux: simile a Norton Ghost, clona e crea immagini di interi hard disk (o partizioni). Da anche la possibilità di salvare il backup generato su un server FTP.

GParted Live CD: altra, piccola (circa 50mb) distro Linux live.

SystemRescueCd: è un sistema Linux in un CD-ROM bootabile, utile a riparare il sistema e recuperare dati dopo un crash.

The Magical Jelly Bean Key Finder: programma freeware che recupera il Product Key (cd key) usato per installare la copia di Windows in uso. Funziona con Windows 95, 98, ME, NT4, 2000, XP, Server 2003, Windows Vista, Office 97, Office XP ed Office 2003.

Undelete Plus: il metodo più veloce ed efficace per recuperare file accidentalmente eliminati. Funziona su Windows 95/98/Me/NT/2000/XP/2003/Vista.

System Information for Windows: strumento che raccoglie dettagliatamente tutte le informazioni sul sistema in uso. Da la possibilità di creare dei file di report (CSV, HTML, TXT o XML), e può essere avviato in modalità automatica e sequenziale (batch).

USB PC Repair Kit: utilissimo set di programmi portatili (da mettere su una chiavetta USB), adatti allo scopo.

TestDisk: recupera file e ripara partizioni non più avviabili e/o danneggiate da virus, errori umani ecc.

FSBackup: script che automatizza il backup in archivi tar.

Corruption Corrector: ripara i file corrotti.

myrescue: recupera dati da dispositivi danneggiati (ad esempio hard disk).

Relax and Recover: riparatore di “disastri” per sistemi Unix (ad esempio GNU/Linux).

Puppy Linux: distro linux live, leggerissima e con capacità di leggere/scrivere su file system NTFS.

 

Fonte: Lifehacker

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

Systemscan: cosa è?

Posted on settembre 23, 2007. Filed under: Programmi Utili |

Systemscan è una utility freeware di scansione del PC per Windows XP e 2000. Utile per scoprire eventuali infezioni da adware, trojan, worm e rootkit. Systemscan analizza e riporta:

Citazione:
– chiavi di avvio del registro (recuperate direttamente dagli hives)
– lista degli utenti e degli amministratori
– elenco dei file recenti (da 30 a 120 giorni)
– elenco delle cartelle BAK e dei file con nome duplicato
– autoplay settings e ricerca dei file autorun.inf
– scheduled tasks
– lista dei Browser helper objects (BHO)
– urlsearchhooks
– EFS dumping (ricerca dei file criptati)
– componenti attivi installati
– processi in esecuzione con le dll richiamate
– elenco dei servizi e driver di sistema attivi
– lista dei servizi e dei driver di sistema non attivi
– processi contenuti in svchost.exe
– ricerca degli Alternate Data Streams
– oggetti nascosti (file. servizi, processi)
– presenza del kernel rootkit Rustock B
– file hosts di windows
– impostazioni di rete (DNS usati, Gateway..)
– porte aperte e indirizzi remoti
– elenco delle risorse condivise
– impostazioni RAS per accesso remoto e connessioni RAS
– domini e IP affidabili della “Trusted Zone” di Internet Explorer
– ricerca file compressi con Upx, FSG, Polycrypt, Upack e altri
– elenco delle applicazioni installate
– possibilità di includere il log di Hijackthis (se trovato sul PC)


Il log viene salvato con il nome di report.txt nella cartella c:/suspectfile. Ogni report è archiviato come file zip, con indicazione della data e ora della scansione.
Download SystemScan

La quida dì Systemscan è disponibile qui

Ma a che serve SystemScan? E’ davvero utile?!?

Marco de Felice

Un titolo più strambo certo non potevo decidere, ma va di pari passo con ciò che mi è toccato leggere all’interno di un forum che io certo conosco bene, se non altro per esserne stato Co-Amministratore per alcuni anni.
SystemScan nasce quasi un anno fà con l’intenzione di realizzare un tool capace di raccogliere più informazioni [b]possibili all’interno di una macchina.
Nel susseguirsi delle versioni rilasciate, SystemScan è via-via migliorato fino ad arrivare, per ora, al massimo delle possibiltà di riuscire a mettere a nudo un sistema operativo e le varie componenti.

Come scritto più volte anche all’esterno di suspectfile.com, il responso rilasciato da SystemScan non è di facile lettura, non per tutti almeno. Se vogliamo questo è forse un nostro limite, ma è anche vero che le stesse persone che formano lo Staff di suspectfile.com è anche presente in molti altri forum italiani e non, così come molte altre persone esterne a suspectfile.com ora sanno leggere tranquillamente un report del tool e quindi in grado di poter aiutare persone in difficoltà.

Mi piace ricordare, lo scrivo per chi nutre dubbi sulla bontà ed utilità di SystemScan magari solo così, tanto per scrivere qualcosa, che oggi e ribadisco oggi, un log di HijackThis, altro utilissimo tool, da solo non basta.
Le modalità d’infezioni negli ultimi 5/6 anni sono cambiate, forse qualcuno si è già dimenticato di LinkOptimizer e degli innumerevoli valori aggiunti? Valori certo non visibili in un log di HijackThis?!?

Certo il tool Merijn ora TrendMicro è ancora molto utile, ecco perchè viene integrato in SystemScan.

La cosa assurda è che se non si fà nulla, si viene criticati.
Se si fà qualcosa si viene criticati ugualmente. 😀
Tanto più che chi scrive affermazioni tipo

“Più che altro, non mi trovo molto con l’idea di riunire software diversi: ogni infezione, ha una sua casistica particolare, e nell’utilizzo di tool, è necessario scegliere quello più adatto al caso in esame. Non tutti i tool conosciuti insieme… è come se un dottore desse un potente antibiotico polivalente ad uno che ha mal di testa… in due o tre volte l’ammazza”

Chi scrive frasi del genere forse, sicuramente, non ha afferrato bene il funzionamento di SystemScan.
In SystemScan non scegli proprio nulla, di default vengono inserite tutte le possibili scansioni, anche quella di HijackThis qualora il suo eseguibile fosse presente sulla macchina.
Nel caso, solo nel caso, qualche scansione venisse bloccata si ha la possibilità di deselezionarla dalla lista.

Se e quando si ha voglia di sparare sentenze, lo si faccia almeno con ragioni di causa e non solo così tanto per scrivere qualcosa.

SystemScan è perfetto?
No! Non lo è.
Non abbiamo certo la presunzione di scrivere che abbiamo creato un tool perfetto.
Nelle prime versioni veniva chiuso se nel computer era residente LinkOptimizer, questo però solo dopo che i malware writers si erano accorti del nostro tool e del nostro forum.
Presunzione?
Sì! Permettetemi di esserlo e con me tutto lo Staff, così come l’aver creato questo tool ci rende orgogliosi.
SuspectFile è nato dal nulla e chi ha scritto le amenità che ho sopra riportato questo bene lo sa.
Oggi, dopo undici mesi dalla data di rilascio della prima versione di SystemScan siamo arrivati ad avere più di 12000 download, questo forse non dovrebbe renderci orgogliosi?
E poi c’è la questione credits. Ecco cosa si può leggere all’interno dello stesso forum:

“E poi, ma questa è una mia opinione, preferisco indicare il singolo tool con tutti i suoi credits, non riunire tool fatti da altri sotto al mio nome, ma questa è una questione di etica professionale… bisogna averla.

Se ancora questa persona che continua a scrivere amenità scaricasse il tool e lo eseguisse, si accorgerebbe di quanto è menzoniero ciò che afferma.
Dalla maschera principale [credits] può trovare tutto ciò che può aiutarlo a fugare ogni suo dubbio o convinzione.

Infine è inutile rimarcare da parte mia tutti i feedback che forum italiani ed internazionali hanno voluto farci.

Ma a che serve SystemScan? E’ davvero utile?!?
Per noi serve e può essere davvero utile… se se ne capisce il funzionamento…

Siccome mi reputo persona corretta mi sembra logico riportare l’URL del forum in questione e la discussione in oggetto.
http://www.alground.com/forum/viewtopic.php?t=6881&postdays=0&postorder=asc&start=20

Fonte.

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( 2 so far )

Domain Hacks: propone cloni di domini famosi hackerando le parole!

Posted on settembre 14, 2007. Filed under: Programmi Utili |

Domain Hacks è un simpatico motore di ricerca che può tornare utile in caso avessimo bisogno di un nome per un dominio a tutti i costi, anche se risultasse già registrato.

Grazie a questo curioso servizio infatti, per esempio, se desideriamo un dominio simile al famoso Engadget, ci basterà inserirlo nel campo della ricerca, e il motore ci proporrà tutte le soluzioni possibili per arrivare al nostro scopo, fornendoci alternative con altre estensioni che ci possano aiutare a raggiungere il dominio più simile all’originale.

Per esempio come vedete nella tabella sopra, Engadget potrebbe diventare:

  • http://engadg.et/ con estensione dell’Etiopia
  • http://engad.ge/t/ con estensione della Georgia
  • http://eng.ad/get/ con estensione dell’Andorra
  • http://en.ga/dget/ con estensione del Gabon
  • http://e.ng/adget/ con estensione del Nigeria
  •  

    Personalmente non ho bisogno di nessun clone, però mi sono divertito a cercare un po di domini famosi per vedere i risultati, e devo dire che sono uscite fuori dell’estensioni che non sapevo neanche della loro esistenza.
    Fonte.

    Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

    Evitate di essere riconosciuti così

    Posted on agosto 5, 2007. Filed under: Programmi Utili |

    Ogni hacker che si rispetti, prima di penetrare in un sistema cerca di recuperare su di esso più informazioni possibili, per poter scegliere così le migliori tipologie di attacco.

    L’ OS fingerprinting è una tecnica di analisi messa a disposizione da diversi tools ( NMAP ad esempio ) che permette di individuare con una certa percentuale d’ affidabilità il sistema operativo target, basandosi sul modo in cui lo stack TCP/IP implementato sullo stesso, reagisce a determinate sollecitazioni.

     

    Ogni sistema operativo infatti, fonda la propria suite di rete su standard comuni descritti nelle famose RFC, ma nel dettaglio viene implementata in maniera indipendente dalle altre; questo fattore permette dunque di differenziare i comportamenti tra i tanti sistemi operativi presenti in commercio.

    Per fare un esempio ecco l’ output ricevuto con NMAP effettuando OS detecion su un determinato host:

    Interesting ports on 141.10.1.22:
    Not shown: 1693 closed ports
    PORT STATE SERVICE
    135/tcp open msrpc
    139/tcp open netbios-ssn
    445/tcp open microsoft-ds
    5900/tcp open vnc
    MAC Address: 05:2A:2B:C4:CC:FC (Unknown)
    Device type: general purpose
    Running: Microsoft Windows 2000
    OS details: Microsoft Windows 2000 SP4
    Network Distance: 1 hop

    Come potete immaginare, sarà ancora più semplice colpire un sistema sapendo a quale vendor appartiene.

    Craig Heffner ha sviluppato un tool per Windows chiamato Security Cloak, che consente di alterare determinati parametri di configurazione, permettendo così di camuffare le risposte classiche del proprio sistema operativo rendendo difficoltosa la sua individuazione. L’ applicativo che potete scaricare dal suo sito può essere utilizzato sia da riga di comando che attraverso un’ interfaccia grafica ( richiede Microsoft .NET ) molto intuitiva. Su Securiteam potete vedere brevemente il funzionamento da riga di comando ed altre notizie in merito a questo applicativo.

    Una volta apportate le modifiche, vi verrà consigliato di riavviare il sistema operativo, dopodichè accedete a questo sito per verificare che il vostro sistema operativo non venga riconosciuto attraverso una scansione di rete.

    Fonte.

    Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

    Msn Repair

    Posted on luglio 28, 2007. Filed under: Programmi Utili |

    Grazie a Msn Repair è possibile porre rimedio a quei fastidiosi errori di Windows Live Messenger che ci impediscono di effettuare correttamente l’accesso.

    Sono tantissimi gli utenti di Windows Live Messenger e Msn Messenger che, dopo aver installato plugin e addon diversi da quelli di casa Microsoft, sono stati costretti ad usare client di messaggistica istantanea alternativi, in quanto vari errori non permettevano loro di effettuare correttamente l’accesso.

    In questo articolo vi indicherò la procedura da seguire per correggere i più comuni errori di Windows Live Messenger.

    Per prima cosa, è necessario individuare la ragione dell’errore che impedisce al nostro software di effettuare l’accesso. Se si tratta di un errore dipendente dal server, purtroppo non possiamo fare nulla.

    Si ricordi che ogni errore di Windows Live Messenger è identificato da un numero, che ci appare nella finestra di errore quando proviamo ad effettuare l’accesso.

    I principali errori legati ad un problema del server sono identificati dai seguenti codici:
    81000359
    81000377
    81000378
    81000395
    80048439
    8004882a
    8007274c
    8007274d

    Se il codice di errore che identifica il vostro problema non è tra quelli sopra elencati, ritenetevi fortunati: potete ripararlo voi stessi.

    Per porre rimedio agli errori del software di messaggistica istantanea in uso, ci affideremo a Msn Repair, una piccola applicazione gratuita che in pochi secondi ripara i più comuni errori di Windows Live Messenger e Msn Messenger.

    Il funzionamento di Msn Repair è molto semplice: basta un click e il programma comincia a ripristinare chiavi di registro corrotte e librerie, modificando i file del programma resi inutilizzabili con l’installazione di plugin per Windows Live Messenger.

    Msn Repair corregge diversi errori di Windows Live Messenger. Tra i più comuni, menzioniamo:
    Errore 80072ee6
    Errore 80048820
    Errore 81000314
    Errore 80040111
    Errore 800b0001
    Errore 81000370

    Potete scaricare gratuitamente Msn Repair da questo sito.

    Fonte. 

    Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

    Liked it here?
    Why not try sites on the blogroll...