Sei Pronto per Windows Vista?

Posted on giugno 23, 2007. Filed under: Varie |

Dopo cinque anni di sviluppo, rinunce, rinvii e polemiche, finalmente nel Gennaio 2007 è arrivato Vista, l’ultimo nato della famiglia Microsoft Windows. Utenti ed aziende accolgono il nuovo nato di casa Microsoft con più scetticismo e diffidenza di quanto accadde con Windows XP nel 2001. Sarà un sistema sicuro e funzionale? Bisognerà cambiare processore, scheda grafica, monitor per poterlo utilizzare? Varrà la pena spendere fino a 600 euro per sostituire il vecchio Windows? Non è arrivato il momento di passare a Linux o a Mac?

Una cosa va detta subito: Vista è un grande passo in avanti rispetto a XP. Nel nuovo sistema non troverete solo una nuova, gradevole e attraente interfaccia, ma strumenti di sicurezza più evoluti, nuovi programmi a misura d’utente, un sistema di ricerca finalmente degno di questo nome e, per l’utenza aziendale, un sistema di gestione delle rete più completo e semplice da usare.

L’interfaccia. Gli utenti di Mac OS X e delle versioni più recenti di Linux forse non riceveranno la stessa impressione di chi viene dal mondo Windows: effetti tridimensionali e fluidità degli elementi visivi sono offerti già da tempo da questi sistemi. Per l’utente Windows è invece quasi una rivoluzione: le finestre sono trasparenti e vengono ridimensionate con effetti animati di transizione, le icone e le voci di menu si illuminano al passaggio del mouse mentre angoli arrotondati e ombreggiature sono sparse un po’ per tutto il sistema. Sul desktop trova posto anche la Sidebar, una barra laterale anch’essa trasparente destinata a ospitare i gadget, mini applicazioni personalizzabili che danno accesso immediato a diverse informazioni aggiornate: foto, contenuti sotto forma di feed Rss, previsioni meteo, quotazioni di borsa e così via. Molto più semplice la navigazione tra le finestre: se esse sono ridotte ad icona nella barra inferiore del sistema mostreranno un’anteprima del contenuto al passaggio del mouse, la stessa anteprima viene visualizzata utilizzando la funzione Flip (con la combinazione ALT+TAB) per spostarsi velocemente da una finestra all’altra mentre con Flip 3D (Tasto Windows + TAB) la transizione sarà tridimensionale. Dimenticate i menu che si espandono all’infinito cliccando il pulsante Start: con Vista tutto rimane in un’unica finestra.

La sicurezza. Bill Gates ne aveva fatto quasi una questione d’onore: “Tra aggiungere una nuova funzionalità – ordinò quasi cinque anni fa ai suoi sviluppatori – e risolvere un problema di sicurezza, dobbiamo scegliere sempre la sicurezza”. E così è stato. Windows Vista può addirittura sembrare un sistema “paranoico”. La funzione UAC (User Access Control, ‘controllo dell’account utente’) crea una barriera fra le azioni dell’utente e le parti più delicate del sistema: ogni volta che si dovrà modificare le impostazioni del sistema, installare alcuni programmi oppure, ad esempio, aggiungere un nuovo utente si dovrà confermazione l’azione con un clic o inserendo una password. Questa azione, che alla lunga può sembrare anche noiosa, funziona per gli utenti e per i programmi esterni e così anche virus o altri malware non potranno eseguire azioni dannose al sistema. Vista, inoltre, include un sistema ad uso dei genitori per inibire alcune funzionalità ai figli, compresi i giochi da eseguire, un software antispyware aggiornabile gratuitamente, un basilare sistema di backup e un firewall più evoluto di quello incluso in Windows XP, oltre al sistema BitLocker, disponibile solo su alcune versioni, che consente di crittografare un’unità e rendere i dati illeggibili e protetti in caso di furto. Internet Explorer 7, infine, gode solo su Vista della cosiddetta “modalità protetta” che limita l’interazione del browser con il sistema e impedisce a virus scaricati dal Web di manomettere il sistema operativo.

La gestione dei dati. Finalmente anche Windows, come il suo concorrente Mac OS X, include una funzione di ricerca tra i file che funziona davvero. Cliccando sul pulsante Avvio, o utilizzando il modulo presente in alto a destra della finestra di esplorazione delle cartelle, si possono cercare documenti, foto, programmi, funzionalità del sistema operativo in base non solo al loro nome ma anche al loro contenuto o alle informazioni addizionali che l’utente ha deciso di associarvi.

Nuovi programmi. In Windows Vista sono presenti, nell’installazione predefinita, anche nuovi programmi, dedicati in particolare alla gestione dei contenuti digitali. Oltre alla nuova versione di Internet Explorer e alla nuova versione di Windows Media Player, Vista include un programma di posta elettronica basato su Outlook Express e un gestore di appuntamenti in formato calendario compatibile con altre applicazioni che fanno uso del formato iCalendar e che offre la possibilità di pubblicare sul Web le proprie scadenze. Molto nutrita la sezione multimediale: un nuovo programma per la creazione di DVD e un sistema per la catalogazione e la modifica delle fotografie digitali permettono di organizzare i propri film o le proprio foto.

Reti e prestazioni. Per l’uso in ambito aziendale, Vista si presenta con un migliorato gestore di reti. Molte delle componenti del sistema, come ad esempio la ricerca, possono essere condotte con facilità anche su computer appartenenti alla stessa area locale. Semplificato anche il sistema di condivisione di file, cartelle e stampanti, come anche la procedura per la connessione ad una rete senza fili. Comoda la Network Map, una mappa che mostra in un’unica finestra i diversi dispositivi presenti nella rete e i rapporti che intercorrono fra questi e il proprio computer. Cliccando inoltre su uno dei computer connessi si otterrà anche l’accesso alle sue risorse condivise. Due le innovazioni principali in tema di performance: da un lato un sistema, chiamato SuperFetch, che ottimizza i dati delle applicazioni più usate per renderne più veloce l’avvio, dall’altro un nuovo sistema per gestire la sospensione del sistema che utilizza contemporaneamente memoria e disco rigido e viene automaticamente attivato con un clic sul pulsante di spegnimento raggiungibile dal menu start.

Contenuti digitali blindati. Windows Vista conterrà lo stato dell’arte dei sistemi di protezione dei contenuti digitali richiesto dalla major della musica e del cinema. Ciò significa che sarà molto difficile riprodurre sul computer o copiare contenuti, come CD musicali, DVD o i nuovi dischi ad alta definzione HD-DVD e Blu Ray, non originali.

Le versioni. Windows Vista viene rilasciato in cinque diverse versioni: Basic, Home, Business, Enterprise e Ultimate.

La versione Basic è la più economica (prezzo stimato: 300 euro, 150 per la versione aggiornamento) mentre la versione Ultimate è la più costosa (600 euro, 400 per l’aggiornamento)

Due per le aziende (Vista Business ed Enterprise), tre per l’utente finale (Vista Home Basic, Home Premium e Ultimate) e una per i mercati emergenti (Vista Starter).

Windows Vista Home Basic
Offerta entry level per il consumer. Fra le principali caratteristiche:
• Parental control
• Interfaccia utente base

Windows Vista Home Premium
Offerta mainstream per notebook e PC. Fra le principali caratteristiche:
• Interfaccia utente Aero
• Funzionalità Windows Media Center
• Funzionalità Tablet PC
• Sincronizzazione da PC a PC
• Funzionalità multimediali (authoring e masterizzazione di DVD)

Windows Vista Business
Versione base per i clienti aziendali (di ogni dimensione). Fra le principali caratteristiche:
• Interfaccia utente Aero
• Funzionalità Tablet PC
• Sincronizzazione da PC a PC
• File system encrypting
• Gestioni dei domini e delle policy d’accesso

Windows Vista Enterprise
Versione Premium per gli utenti aziendali, in particolare quelli che lavorano nelle medie e grandi organizzazioni. Fra le principali caratteristiche:
• Funzionalità BitLocker per cifrare a livello hardware il disco fisso
• Interfaccia utente in tutte le lingue
• Virtual PC Express, per migliorare la compatibilità delle applicazioni obsolete (in pratica vengono fate girare in una ambiente che emula le versioni precedenti di Windows)
• Sottosistema per far girare applicazioni Unix su Vista

Windows Vista Ultimate Edition
La corazzata Microsoft. Per chi (utente business o consumer) vuole tutte le funzionalità del nuovo sistema operativo, accorpa in unico prodotto tutte le caratteristiche di Vista Business e Vista Home Premium.

Windows Vista è un prodotto davvero eccellente. Senza dubbio offre qualcosa in più rispetto alla versione precedente. Resta però da vedere se quello che offre sia adeguatamente proporzionato alla spesa necessaria. Oltre alla licenza in sé, infatti, in molti casi sarà necessario aggiornare anche molti programmi, quali firewall, antivirus ed altre utilità che si interfacciano direttamente con il sistema operativo.

Quindi se Vista vi affascina…cogliete l’occasione per acquistare un computer nuovo di zecca, che monti già Windows Vista di serie, in questo modo affogherete i costi della licenza. Ma non dimenticate che il vecchio XP rimane pienamente supportato da Microsoft e può essere quindi considerato “moderno” almeno fino al 14 aprile 2009. Si avranno poi a disposizione ulteriori cinque anni, in cui verranno resi disponibili solamente gli aggiornamenti di sicurezza più importanti fino al 8 aprile 2014, che è quindi da considerare il termine ultimo per abbandonare Windows XP.

Make a Comment

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: